Mariglianella, divampa un rogo in fabbrica: operaio perde la vita

vigili-del-fuocoErano le 18:30 circa di ieri pomeriggio. Uno scoppio sordo rompe il silenzio, poi le fiamme, divampate improvvisamente. Siamo a Mariglianella, nella fabbrica “Menichini Industriale-Navale, specializzata nella fabbricazione di carrelli elevatori. Un’altra tragedia, l’ennesima, sul posto di lavoro, perché un operaio, Luciano Amodio, 52 anni, residente a Sant’Antimo, perde la vita. 

Le dinamiche dell’accaduto sono ancora da chiarire. Il rogo, probabilmente, è stato causato dalla deflagrazione di una bombola usata per le lavorazioni aziendali. Secondo alcune testimonianze, l’uomo (che era il responsabile della sicurezza) ha tentato di ripararsi in uno stanzino, da qui le versioni sono discordanti, ma entrambe possibili: o l’incendio si è propagato senza lasciargli scampo, oppure, vista l’entità del rogo, nel suo rifugio è venuta a mancare l’aria.

Sul posto si sono recati i vigili del fuoco e i carabinieri di Brusciano, che hanno inviato il loro rapporto alla procura della repubblica di Nola. Il procuratore ha disposto l’apertura di un’inchiesta. 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più