Bari, arrestati due afghani: progettavano attentati in Italia e in Inghilterra

Terrorismo
Due cittadini di nazionalità afghana sono stati fermati stamattina a Bari con l’accusa di terrorismo internazionale.
Altri tre soggetti, due per terrorismo e uno per immigrazione clandestina, sono attualmente ricercati. In manette sono finiti il 23enne afghano Hakim Nasiri e il  29enne afghano Gulistan Ahmadzai. Il primo è accusato di terrorismo internazionale ed era domiciliato presso il Cara (Centro di accoglienza per richiedenti asilo) di Bari-Palese. Dal 5 maggio 2016 gli era stato riconosciuto lo status di protezione sussidiaria. Il secondo è accusato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, ed era domiciliato in provincia di Foggia, con lo status di protezione umanitaria riconosciutogli nel settembre 2011.

I carabinieri hanno sequestrato file contenenti foto e video con contenuti di indottrinamento di matrice islamica radicale: foto di armi, militanti talebani, audio di preghiere, proseliti. Tra le immagini anche foto e video di Bari, Londra e Roma. Compaiono il Colosseo e il Circo Massimo. Secondo la Dda, i fermati farebbero parte di un’associazione a delinquere finalizzata ad atti terroristico-suicidi, funzionalmente collegata all’Isis.

I due, secondo le autorità, stavano già progettando attentati, probabilmente proprio nel nostro Paese.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più