Bari, arrestati due afghani: progettavano attentati in Italia e in Inghilterra

Terrorismo
Due cittadini di nazionalità afghana sono stati fermati stamattina a Bari con l’accusa di terrorismo internazionale.
Altri tre soggetti, due per terrorismo e uno per immigrazione clandestina, sono attualmente ricercati. In manette sono finiti il 23enne afghano Hakim Nasiri e il  29enne afghano Gulistan Ahmadzai. Il primo è accusato di terrorismo internazionale ed era domiciliato presso il Cara (Centro di accoglienza per richiedenti asilo) di Bari-Palese. Dal 5 maggio 2016 gli era stato riconosciuto lo status di protezione sussidiaria. Il secondo è accusato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, ed era domiciliato in provincia di Foggia, con lo status di protezione umanitaria riconosciutogli nel settembre 2011.

LEGGI ANCHE
Paura Isis, si scagliò contro il santuario di Pompei: scoperta la casa dell'algerino

I carabinieri hanno sequestrato file contenenti foto e video con contenuti di indottrinamento di matrice islamica radicale: foto di armi, militanti talebani, audio di preghiere, proseliti. Tra le immagini anche foto e video di Bari, Londra e Roma. Compaiono il Colosseo e il Circo Massimo. Secondo la Dda, i fermati farebbero parte di un’associazione a delinquere finalizzata ad atti terroristico-suicidi, funzionalmente collegata all’Isis.

I due, secondo le autorità, stavano già progettando attentati, probabilmente proprio nel nostro Paese.

Potrebbe anche interessarti