Napoli e provincia, sequestrate 3 tonnellate di pane: era abusivo e dannoso per la salute

sequestro di paneOltre 3 le tonnellate di pane sequestrato e giudicato abusivo, non a norma, o addirittura nocivo, da parte del comando provinciale di Napoli, insieme ai colleghi del nucleo antisofisticazione e sanità.

Le operazioni condotte su Napoli hanno portato al controllo di circa 60 i forni, e ben 54 esercizi commerciali (panifici, ristoranti e pizzerie);  moltissimi, inoltre, gli ulteriori controlli effettuati su strada al fine di verificare che il trasporto di pane avvenisse attraverso l’utilizzo di mezzi adeguati, e di ispezionare i negozi alimentari. Sequestrati in totale 1919 kg di pane trovato senza contrassegni di provenienza e rinvenuto in esercizi commerciali, su furgoni, autovetture e bancarelle lungo le strade pubbliche.

I carabinieri della compagnia di Torre del Greco, poi, hanno effettuato qui gran parte dei controlli, dai quali sono emerse varie denunce: la prima nei confronti di un 24enne ed un 65enne, responsabili di commercio di sostanze nocive, e di condizioni igienico-sanitarie giudicate pessime. La denuncia è scattata anche per altri due soggetti, di 54 e 66 anni, proprietari di due panifici, ed accusati, oltre che delle cattive condizioni igieniche, anche di produzione e vendita di pane e derivati in cattivo stato di conservazione.

LEGGI ANCHE
Poggiorale: donna spacciava all'interno del carcere

Situazione simile anche in quel di Volla dove il proprietario di un noto esercizio commerciale aveva posto in vendita pane senza la busta idroforata prevista, e con l’etichetta di denominazione della ditta produttrice, la data di confezionamento e tutte le altre indicazioni che la normativa prevede.

A Portici, invece, pesanti sanzioni amministrative sono toccate ad un uomo di 49 anni, proprietario di un panificio dove sono stati scoperti due lavoratori “a nero”; l’uomo è stato segnalato, inoltre, per la mancata esposizione dell’orario di apertura, ed il mancato utilizzo di un corretto abbigliamento, che prevede la presenza di guanti e copricapo.

Potrebbe anche interessarti