Costa Concordia. Sentenza d’appello per Schettino: dovrà scontare 16 anni

Francesco Schettino

Era riunita da stamattina la Camera di Consiglio della Corte d’Appello di Firenze per decidere se confermare o no la condanna di primo grado, a 16 anni di carcere, a Francesco Schettino, inflitta nel febbraio del 2015.

Il comandante della Costa Concordia non era presente in aula e ha aspettato il verdetto dalla sua abitazione di Meta di Sorrento. In appello la procura generale ha avanzato la richiesta di una pena a 27 anni di reclusione, sottolineando  il disonore per la marina italiana riguardo all’abbandono della nave mentre c’erano ancora persone a bordo.

La difesa ha ribadito che gli ufficiali della nave non lo avrebbero supportato adeguatamente in plancia, nonché gli errori organizzativi della compagnia. Ma non sono bastati a quanto pare, Francesco Schettino dovrà scontare 16 anni di reclusione, confermando la precedente sentenza di primo grado.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più