Tragedia in mare: napoletano si tuffa e muore davanti ai parenti

cadavere mare

Ancora una volta, in questi giorni festivi, una tranquilla giornata all’insegna del mare e del relax si è trasformata in tragedia. La vittima, questa volta, è un uomo di ottant’anni, D.A., originario della provincia di Napoli. L’anziano era a Praia a Mare in vacanza con tutta la famiglia per godersi la tranquillità ed il fresco della costa tirrenica. Così, insieme a tutta la famiglia era andato a mare come da abitudine in questi giorni afosi.

L’uomo si è tuffato in acqua, ma, dopo un po’, i parenti sulla spiaggia si sono preoccupati non vedendolo più tornare a riva. Immediatamente hanno diramato un allarme per ritrovarlo, ma, poco dopo, sono stati proprio loro ad avvistare il corpo dell’anziano che galleggiava senza vita in alto mare. Il cadavere è stato riportato a riva da alcuni turisti e dai bagnini locali. Vani i tentativi di questi ultimi e degli operatori del 118 per rianimarlo.

Oltre all’ambulanza, sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri di Praia a Mare e una pattuglia dell’elisoccorso proveniente da Cosenza. Al momento non è chiara la dinamica del decesso, probabilmente dovuto ad un malore improvviso avvertito in acqua. La scientifica e gli agenti, comunque, stanno indagando per fare chiarezza su quest’ennesima tragedia estiva.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più