Anita Raja: “Lo confermo. Sono Elena Ferrante, ora lasciatemi in pace”

anita-raja

L’indiscrezione trapelata qualche giorno fa, dopo l’indagine del Sole 24 Ore, sulla vera identità di Elena Ferrante è stata confermata dalla stessa autrice “misteriosa”.

Anita Raja lo conferma su Twitter: “Lo confermo. Sono Elena Ferrante. Ma questo ritengo non cambi nulla nel rapporto dei lettori con i libri della Ferrante. Apro questo profilo e presto lo chiuderò. Sarò qui solo per il tempo necessario a spiegare“.

La scrittrice e traduttrice è rimasta molto delusa dal modo in cui è stata svelata la sua vera identità: “Ritengo volgare e pericoloso il modo in cui si è voluti arrivare a pretendere di svelare un’identità violando privacy e regole. Ma pazienza”. “Quei libri sono e resteranno di Elena, non miei. Non intendo parlare in alcun modo in prima persona o rilasciare interviste e dichiarazioni“, ha continuato Raja.

Non parlerò mai di Elena Ferrante, né risponderò a suo nome, né dirò nulla riguardo ai suoi libri. Vi ringrazio. Vorrei solo chiedere, ora che la curiosità che durava da anni è stata esaudita, di lasciarmi vivere (e scrivere) in pace”, ha concluso la scrittrice. Ma nelle ultime ore spunta anche l’ipotesi di un profilo fake su Twitter. La casa editrice smentisce a Repubblica la notizia: Si tratta di un fake. “E’ evidentemente un falso, Anita in questo momento è in viaggio e non ha aperto alcun account Twitter. Non ha voglia di parlare di questa storia“, ha detto Sandra Ossola.

Il personaggio di Elena Ferrante, soprattutto dopo il successo mondiale dei suoi libri, ha affascinato sempre più l’opinione pubblica fino a diventare, per alcuni, una vera ossessione la ricerca della sua vera identità. Ma a volte bisogna solo imparare a rispettare il volere altrui e le scelte private di una persona, seppur trattandosi di un personaggio “pubblico”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più