Denunciato per aver tagliato le orecchie al suo cane

cane

Un titolare di un’azienda agricola di Somma Vesuviana è stato denunciato dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato per aver mozzato le orecchie al suo dogo argentino.

La legge vieta ogni tipo di intervento chirurgico che modifichi l’aspetto esteriore di un animale da compagnia senza uno scopo curativo, è infatti proibito tagliare la coda, le orecchie, l’asportazione delle unghie e dei denti e la recisione delle corde vocali.

Le eccezioni al divieto autorizzate dalla legge si hanno solo in due casi, o per impedire la riproduzione dell’animale o solo se un veterinario considera un intervento non curativo necessario.

Interventi del genere potrebbero procurare forti dolori ed è per questo che devono essere effettuati solo con anestesia e da veterinari.

La violenza sugli animali o interventi inutili su questi ultimi sono purtroppo dei fenomeni molto diffusi, basta pensare al più recente episodio che riguarda un cane ferito a colpi di ascia a Castellammare.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più