Funerali di Stefania, il padre: “E’ un’eroina, si è fatta uccidere per salvare la famiglia”

palloncini-bianchi

Si sono celebrati i funerali di Stefania Formicola, la giovane mamma di 28 anni assassinata dal marito a S. Antimo.

Nella chiesa del rione don Guanella, è stata officiata da don Lillo Di Rosa la cerimonia, tra la folla e i tanti ragazzi che hanno indossato magliette bianche, con la foto di Stefania sorridente. Fuori la chiesa dove è cresciuta, uno striscione: “Giustizia per Stefania, ennesima vittima di femminicidio. Chi ti picchia non ti ama“.

Il parroco: “La vita è un dono dell’amore di Dio, è un valore sacro e ineliminabile. Stefania ha vissuto la sua vita fino in fondo nell’amore anche se in maniera breve. Ciao Stefania – ha concluso il sacerdote – dai tuoi familiari dai tuoi parenti dai tuoi amici, da questa comunità parrocchiale. Il tuo martirio dia a tutti noi una forza maggiore, un coraggio vero è un impegno concreto per evitare che si possano ripetere altre tragedie del genere. Ciao Stefania“.

LEGGI ANCHE
Torre Annunziata, la commozione dei parenti: "Edy era bellissima, Pasquale un eroe.."

Una cugina di Stefania, ha letto una lettera della giovane mamma indirizzata ai genitori. “Voglio ingraziarvi – scriveva – oggi il mio cammino è difficile e le uniche persone che ho vicino siete voi che mi tenete ancora per mano e così fate anche con mio figlio, non facendogli mancare nulla. Peccato che tutto questo, chi dovrebbe capirlo non lo fa. Vorrei gridare al mondo intero che bella famiglia che siamo. Vi adoro e per voi darei la vita“.

Fuori la chiesa, tanti palloncini bianchi e il padre che ha dichiarato a Repubblica.it: “E’ un’eroina, si è fatta uccidere per salvare la famiglia“.

LEGGI ANCHE
Video. L'ultimo saluto a Pino Daniele: Napoli canta le sue canzoni

Potrebbe anche interessarti