Aggressione Luca Abete: ecco il messaggio di un “poliziotto onesto”

Luca Abete

Luca Abete pochi giorni fa è stato vittima di una violenza gratuita  da parte di alcuni membri delle forze dell’ordine di Avellino, in particolar modo dal Vice questore aggiunto Elio Iannuzzi, capo delle Volanti della questura di Avellino. L’uomo, il giorno seguente l’aggressione, ha chiesto scusa pubblicamente per il suo comportamento.

Ricordiamo che Luca Abete era armato solo di microfono, telecamera e una pigna: pigna che doveva essere consegnata come pegno al ministro dell’istruzione Stefania Giannini. Il ministro era stata invitata a rispondere ad una semplice domanda posta dal giornalista, ma le cose successivamente sono sfuggite di mano.

A rigor di cronaca, Luca ha sempre difeso le forze dell’ordine e il loro operato definendoli fondamentali per il lavoro che svolgono. Questo è un suo post con tanto di foto del messaggio ricevuto da un poliziotto onesto:

“Per fortuna esistono tanti UOMINI in divisa che ci hanno scritto per scusarsi e dissociarsi dal comportamento dei VERTICI della QUESTURA di AVELLINO.
Molti preferiscono scrivere in privato per non esporsi e io non posso che ringraziarli e sperare che siano solo persone così a rappresentare la NOSTRA Polizia di Stato!”

Luca Abete
Messaggio Poliziotto onesto

Potrebbe anche interessarti