Pozzuoli. Fanno irruzione in un cantiere edile: spari e minacce contro operai

omicidio scientifica

Ieri due uomini con i volti coperti avrebbero fatto irruzione in un cantiere edile di Monterusciello a Pozzuoli, sparando colpi di pistola.

In quella zona, dove è in corso la costruzione di un supermercato, i banditi a bordo di un’auto avrebbero minacciato gli operai e sparato colpi d’arma da fuoco in aria.

Secondo gli investigatori si tratterebbe di un atto intimidatorio di matrice camorristica avvenuto dopo altri episodi simili accaduti nelle settimane scorse sempre nella zona flegrea. Sull’accaduto sta indagando la polizia: il quartiere di Monterusciello sarebbe la base operativa dei clan Longobardi e Beneduce.

Il Sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, si è espresso sulla questione, pubblicando un post sul suo profilo social: “Quanto accaduto a Monterusciello, nel cantiere dove si sta realizzando un supermercato, è di una gravità assoluta.
Mi auguro che gli inquirenti facciano piena luce sull’inquietante episodio, che dimostra come nei confronti della criminalità non bisogna mai abbassare la guardia.  Ne parlerò anche con il Prefetto e con i vertici delle forze dell’ordine. A Monterusciello stiamo cercando da tempo di creare sviluppo ed occupazione, alienando il nostro patrimonio e contrasteremo con forza chiunque voglia inquinare la nostra azione“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più