È del Sud e prende un gelato a Torino, nel bar viene insultato: “Terrone”

gelato biscottoUn uomo di 47 anni, salentino di Trepuzzi, è stato insultato in un bar di Torino dove aveva preso un gelato dal banco dal frigo. Il malcapitato, che si era servito da solo aprendo banco frigo per poi andare in cassa a pagare, è stato chiamato terrone perché, in quel locale, si usa andare prima al bancone per pagare e contestualmente chiedere la consumazione.

Secondo il resoconto dei fatto dal quotidiano leccese LecceNews24, il 47enne si era servito da solo perché tale è la consuetudine in Salento. Un modo di fare che ha infastidito il banconista torinese, che lo ha ripreso e apostrofato con l’odioso termine dispregiativo terùn.

È lecito ammettere che l’atteggiamento del salentino possa essere stato fastidioso in una zona dell’Italia dove, evidentemente, gli usi sono differenti rispetto al Mezzogiorno. Quello che sconcerta è che un gesto fatto in buona fede, senza alcuna intenzione di offendere o fare qualcosa di illecito, abbia suscitato una reazione così incontrollata sfociando in un insulto di matrice razzista.

Sarebbe stato sufficiente chiedere al cliente, per l’avvenire, di seguire il comportamento che di solito si usa in quel bar ed in generale in città. In seguito all’insulto gli animi dei due si sono scaldati e solo l’intervento degli altri clienti è riuscito a calmarli.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più