Terra dei Fuochi, fanghi tossici nelle campagne: i condannati per disastro ambientale

Terra dei Fuochi

Generoso Roma e Vincenzo Ucciero, dal 2004 al 2005, hanno inquinato le campagne della cosiddetta Terra dei Fuochi. E’ quanto stabilito dalla sentenza del collegio C, seconda sezione, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Come riportato da Il Mattino stamattina, i giudici hanno condannato per il reato di disastro ambientale Roma e Ucciero: il primo a otto anni di reclusione e il secondo a tre anni. I due hanno avvelenato e bruciato i frutti delle campagne di Trentola Ducenta, Villa Literno, Casal di Principe, San Tammaro e Giugliano in Campania.

Tutto ciò è venuto a galla attraverso i controlli effettuati all’azienda Siser, gestita appunto dalla famiglia Roma. L’azienda, si occupava di smaltire i fanghi delle griglie dei depuratori in compost. In realtà, i costi erano molto alti e, così, i fanghi venivano gettati di notte nelle campagne, tra Trentola Ducenta e Villa Literno, e nel napoletano.

Potrebbe anche interessarti