Le 10 cose che non sai del Boss delle Cerimonie, Don Antonio Polese

antonio-polese

La scomparsa di Don Antonio Polese ha lasciato tutti di stucco e soprattutto lascerà un vuoto nei cuori di chi lo amava e di chi seguiva la trasmissione di Real Time sulle cerimonie alle falde del Vesuvio. Il “Boss delle Cerimonie” va in onda in 20 paesi del mondo ed è seguitissima anche nel nostro Paese.

La sua famiglia, la moglie, i nipoti ed anche i dipendenti della Sonrisa erano al centro dei suoi interessi e noti al pubblico del piccolo schermo, ma non tutti sanno alcune curiosità sulla sua vita. Qui vi elencheremo le 10 cose che non sapete sul Boss delle Cerimonie:

LEGGI ANCHE
Ventiquattrenne morto dopo una partita di calcetto. Afragola in lutto

1. Il suo nome di battesimo è Tobia Antonio

2. I suoi studi si sono interrotti alla 5° elementare, ma nonostante ciò gli fu conferita la laurea honoris causa in Scienze del Turismo

3. A 15 anni faceva il macellaio, prima di diventare imprenditore

4. Aveva una sarta che gli cuciva le camice su misura

5. Era Cavaliere di Malta

6. Non è il proprietario dell’hotel “La Sonrisa”, ma la struttura è intestata alla moglie

7. Il giorno di S. Antonio, il 13 giugno, offriva sfogliatelle a tutti ed un luculliano pranzo a tutti i suoi dipendenti

8. Comprò all’asta i due rolex di Maradona, uno dei quali fu regalato al nipote Antonio

LEGGI ANCHE
Perché l'uomo invecchia ed il ruolo del DNA in questo processo

9. La Sonrisa set del film “Reality” del 2012 con la regia di Matteo Garrone e del cinepanettone “Matrimonio al Sud” del 2015 con Massimo Boldi

10. Ideò un piatto unico il “Nido di rondine”, con ingredienti segreti ed è il più richiesto nei menù

Potrebbe anche interessarti