Napoli, carte di credito clonate: coinvolti 2 dipendenti del Comune e 2 di Poste Italiane

Carta di creditoUtilizzo indebito di carte di credito, accesso abusivo a sistemi informatici, peculato, falso, sostituzione di persona e rivelazione del segreto d’ufficio. Secondo quanto riportato da IlMattino.it, sono state accusate 15 persone a seguito delle ordinanze dei carabinieri della Compagnia Napoli Centro.

L’inchiesta era partita dalla Procura da gennaio 2015, ed ha portato alla luce intercettazioni telefoniche ed ambientali: coinvolti anche due dipendenti del Comune di Napoli e due di Poste Italiane. Erano dediti alla clonazione di carte di credito.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più