Salerno. Un presepe di sabbia per parlare del dramma dei migranti: visita gratuita

 

presepe-di-sabbia-salerno

Salerno – E’ stato inaugurata ieri, mercoledì 14 dicembre, una mostra di presepi di sabbia presso l’arenile di Santa Teresa, a Salerno. Le opere sono state realizzate appositamente per l’occasione da tre artisti di fama internazionale: Etual Ojeda, Radovan Zivny e Gianni Schiumarini. L’esposizione ha per titolo “Il Presepe d Sabbia-Sand Nativity. Un mare di speranza” e sarà visitabile da tutti fino all’8 gennaio 2017 gratuitamente.

presepe-di-sabbia-2

Lo scopo non è solo quello di dimostrare che con la sabbia non si possono fare solo castelli, ma diffondere un messaggio ben più profondo. La natività creata rappresenta un Giuseppe ed una Maria alti due metri mentre vengono trasportati da un’onda. Questa raffigurazione vuole aprire gli occhi sul dramma dei migranti, associare l’immagine sacra alle tragedie a cui assistiamo quasi ogni giorno sulle nostre coste.

LEGGI ANCHE
Presepe batte mercatini, Napoli batte Nord: è la città preferita dai turisti a Natale

Così, da ieri, oltre alle famosissime luminarie, alla neonata ruota panoramica ed alle bellezze della città, turisti e napoletani in visita potranno anche ammirare anche la poesia di una natività costruita con sabbia, onde ed amore per il prossimo.

Potrebbe anche interessarti