I napoletani Ciro e Liliana, si riabbracciano dopo 60 anni da Maria De Filippi

maria-de-filippiUna storia d’amore fatta di passioni forti di incontri clandestini nel sottoscala del palazzo, un amore di gioventù che ad un tratto ha trovato sul suo cammino degli ostacoli che hanno portato ad una lontananza fatta di chilometri e di oltre 60 anni.
E’ questa una delle storie raccontate da Maria De Filippi nella prima puntata di C’é Posta Per Te che ieri ha riaperto i battenti.
I due protagonisti sono Ciro figlio di un calzolaio napoletano e Liliana, due giovani innamorati che abitavano nel quartiere di Capodimonte.

La storia d’amore tra i due si interrompe quando il padre di Liliana dopo che Ciro ha spiegato le sue intenzioni di sposare la ragazza decide che quel giovanotto dalle umili origini non andava bene per la figlia e così per contrastare l’amore tra i due fatto di incontri clandestini nel sottoscala del palazzo compra due biglietti per la Sicilia e fa in modo che la figlia si trasferisse lì.
Liliana si sposa, ha 3 figli e 5 anni fa rimane vedova. Il giovane Ciro con la voglia di studiare e affermarsi decide di trasferirsi prima a Milano e poi all’estero ad Hengelo in Olanda dove si sposa, ha dei figli e si separa. Oggi Ciro è libero da impegni.

A scrivere a Maria De Filippi è Liliana che dopo 60 vuole ritrovare l’amore di gioventù. Dopo un gioco di piccoli dettagli raccontati e divertenti gag tra i due Ciro si ricorda di Liliana grazie al soprannome che le aveva dato “Eufemia” e decide di aprire la busta per incontrare quella donna che ricordava con affetto, la prima persona che ha pensato quando il postino di Maria De Filippi gli ha portato la busta.

Potrebbe anche interessarti