Da Barbara D’Urso si parla di ospedali napoletani: “Sono sporchi e ci sono topi”

Caos mancanza barelle negli ospedali di Napoli: nella trasmissione “Pomeriggio Cinque” di Barbara D’Urso si è parlato della mancanza di barelle dopo i casi degli ospedali di Nola, Cardarelli e San Giovanni Bosco.

In collegamento dal San Giovanni Bosco di Napoli c’erano alcune persone che hanno i propri cari ricoverati nell’ospedale, e hanno lamentato le pessime condizioni in cui riversa la struttura. In primis la scarsa igiene e pulizia delle stanze dei malati (si parla addirittura della presenza di topi); poi la mancanza delle barelle dove, addirittura, chi assiste al malato deve stare in piedi tutta la giornata perché mancano sedie.

Il detto “se vai a Roma perdi la poltrona” riassume le condizioni in cui versa l’ospedale, dal momento che se ti assenti un attimo e ti alzi dalla barella che sei riuscito a “conquistare”, corri il rischio, al tuo ritorno, di non trovarla più.

Insomma, le condizioni sembrano davvero critiche stando a quanto riportato da queste persone. Nel collegamento era presente anche Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, che ha posto la situazione negativa in cui versa la Sanità campana. Ha affermato che, essendo la Campania la più giovane regione d’Italia, riceve meno fondi nonostante sia la seconda regione più popolosa d’Italia. Inoltre le barelle ci sarebbero, sono state acquistate, ma bloccate in Croazia; per risparmiare vengono comprate all’estero.

Diverse sono le problematiche che affliggono la sanità della Campania ed è quasi necessario rivolgere appelli in televisione per attirare l’attenzione dello Stato.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più