A passo Duomo: sabato pedonale a via Duomo, grande festa con cibo e musica

“Napule è na camminata, int’ ‘e viche, mmiezo a ll’ate…” cantava l’indimenticato Pino Daniele. Proprio quello che hanno pensato anche al Comune del capoluogo campano, che ha organizzato due sabato pedonali in uno dei luoghi simbolo della città partenopea. A passo Duomo s’intitola, infatti, l’iniziativa che abbraccerà la zona circostante l’omonimo edificio ecclesiastico. Oggi 11 febbraio e sabato 25 il territorio compreso tra piazza San Giuseppe dei Ruffi e via Settembrini sarà, dunque, chiuso al traffico dei veicoli per ridare ai cittadini e ai tanti turisti la possibilità di godersi l’area interessata attraverso una rilassante passeggiata, senza il rumore e lo smog prodotto da automobili e motorini.

L’iniziativa del Comune di Napoli, si legge nell’evento facebook creato ad hoc, durerà dalle 9:00 alle 18:00 di entrambe le giornate sopramenzionate e sarà volto alla condivisione “di un momento di festa in tutta la strada, con musica, aperitivi, degustazioni di prodotti tipici e spettacoli“.

Pertanto sarà fatto assoluto divieto di transito a qualunque tipo di mezzo di trasporto nella zona compresa tra via Settembrini e piazza San Giuseppe dei Ruffi, fatta eccezione per i residenti, i disabili e ovviamente per i mezzi di soccorso e per quelli delle forze dell’ordine. Inoltre, onde permettere l’installazione degli stand per gli spettacoli e la preparazione e la pulitura delle strade, dalle ore 22:00 del giorno antecedente quello dell’isola pedonale fino al termine della manifestazione non sarà possibile sostare alcun veicolo nei pressi del Duomo.

Un monumento e una zona che il Comune sembra voglia far rivivere, stando sempre a quanto apparso sulla pagina facebook dell’evento medesimo: “I commercianti e gli abitanti, assieme all’amministrazione comunale, stanno lavorando alla costruzione di un percorso di partecipazione di tutte le forze sociali della zona per ridare vita a una delle strade che hanno fatto la storia di Napoli“. Non per nulla la stessa è conosciuta anche come la via dei sette musei.

Potrebbe anche interessarti