Il pentito: “Il Vesuvio è la nuova Terra dei Fuochi. È la discarica della camorra”

Terra dei FuochiUna nuova Terra dei Fuochi sul Vesuvio. È questa, in sintesi, l’informazione rivelata dal collaboratore di giustizia Ciro Gaudino. Come riportato da Il Mattino, il pentito ha spiegato come, nelle aree del Vesuvio, la camorra abbia sversato ogni genere di rifiuti. Nel corso degli ultimi anni vi abbiamo raccontato di questa situazione. Nel novembre scorso è stata sequestrata una discarica abusiva nel Parco Nazionale che conteneva 4 tonnellate di rifiuti tossici. Addirittura, sono stati rinvenuti interi veicoli.

Tre sarebbero le cave al centro di indagini e di progetti di bonifica: Cava Fiengo, Cava Montone e Cava Marsiglia. Un dato decisamente preoccupante è emerso negli ultimi 12 mesi, dove si è registrato un aumento degli incendi nel napoletano rispetto all’area casertana. Il centro di questa nuova Terra dei Fuochi è proprio il Parco Nazionale. Lo confermano anche i pentiti alla Procura di Napoli. Ancora Gaudino spiega che “i clan della camorra hanno piazzato nelle cave ogni genere di rifiuti. Il Vesuvio era la nostra tomba“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più