Caserta. Dipendente ruba 170mila euro in una farmacia

furto

Caserta Una quarantottenne dipendente di una farmacia come addetta ai cosmetici è stata accusata di furto aggravato. La donna in appena 5 mesi, secondo l’accusa, avrebbe apportato un danno economico alla farmacia non indifferente: 170 mila euro. Non solo soldi ma anche una serie di prodotti. Perciò la dipendente su ordine del gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere è finita agli arresti domiciliari.

Le indagini sono iniziate lo scorso settembre dopo che la titolare della farmacia si è accorta di un ingente mancanza pari a oltre 150 mila euro. I carabinieri della compagnia di Caserta guidati dal capitano Andrea Cinus hanno sistemato delle telecamere per incastrare la dipendente. Attraverso queste i carabinieri hanno scoperto come la signora derubasse soldi e prodotti alla farmacia.

La dipendente per intascarsi i contanti ricevuti dai clienti era solita non emettere lo scontrino fiscale. Inoltre, a volte, fatturava importi notevolmente inferiori rispetto al prezzo dei prodotti venduti per accaparrarsi la differenza. Infine la donna è stata colta in flagrante dalle telecamere dei carabinieri mentre prendeva dei prodotti dagli scaffali della farmacia per posizionarli nella sua macchina.

Potrebbe anche interessarti