Napoli, cresce l’industria del pezzotto: ogni anno il falso ruba 64mila posti di lavoro

Venditori abusivi

Quando acquistate un paio di scarpe su una bancarella, un cd falso, un profumo pezzotto state contribuendo ad alimentare l’industria del falso, sottraete fondi allo Stato e rubate posti di lavoro ai giovani. Secondo gli ultimi dati sul fenomeno del mercato del falso a Napoli e in Italia, il business dei prodotti taroccati costa 7 miliardi di euro all’anno allo Stato: sono tutti mancate vendite per le aziende legali. Lo dicono gli analisti dell’European Union Intellectual Property Office nel Rapporto Annuale (di luglio 2016).

Di più: acquistando da bancarelle, ambulanti e abusivi si rubano 64mila posti di lavoro che potrebbero essere assicurati ai giovani. Il settore della contraffazione che va per la maggiore è quello di abiti, scarpe, profumi, borse, giocattoli e gioielli.

Drammatici anche i numeri delle truffe alimentari, della pirateria audiovisiva e sportiva: costa all’economia italiana 8 miliardi di euro e blocca la nascita di 130mila posti di lavoro.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più