Attentato di Londra, il racconto di un italiano: “Così è stato ucciso il terrorista”

Su RaiNews24 è andata in onda l’intervista a Maurizio Stecca Pugile, un italiano che si trovava a Londra nel punto esatto dove è avvenuto l’accoltellamento ai danni del poliziotto, che purtroppo risulta nel novero dei morti.

L’uomo ha riferito che il terrorista, dopo essersi schiantato contro il cancello di Westminster, è entrato all’interno e con un coltello ha ferito la guardia di sicurezza che si trovava lì. La guardia non aveva armi e non si è potuta difendere.

A quel punto è sopraggiunto un agente in borghese che ha estratto la propria pistola e ha colpito con tre proiettili l’attentatore.

Il bilancio delle vittime, al momento, è di quattro morti ma purtroppo vi sono diversi feriti in condizioni giudicare serie e preoccupanti.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più