Pozzuoli: sequestrata una tonnellata di frutti di mare nocivi per la salute

Sequestrata una tonnellata di frutti di mare destinata alla vendita del mercato nero per un valore di circa 20mila euro.

Come riporta Ansa.it, il sequestro è avvenuto dell’alba dello scorso 31 marzo ad opera del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli. I frutti di mare sono stati trovati in un deposito abusivo allestito clandestinamente a Monteruscello, nel comune di Pozzuoli.

Si trattava di telline, ostriche, noci bianche, fasolari, cannolicchi e vongole, oltre a 10 kg di datteri di mare (di cui è vietata la pesca), che sarebbero finiti nei negozi della zona e quindi consumati nelle nostre case. I frutti di mare si trovavano immersi in acqua non sottoposta al monitoraggio chimico-fisico e microbiologico, quindi potenzialmente rischiosi per la salute.

I responsabili sono sotto denuncia.

Potrebbe anche interessarti