Aprile 2017/ Le 10 buone notizie da Napoli e dintorni: ecco cosa è successo

Cosa è successo di bello a Napoli e dintorni in questo mese di aprile 2017? È stato “nu mese buono”? Abbiamo raccolto tutte le belle notizie per uscire da questa routine di cattiveria, razzismo, odio che sta invadendo la nostra terra e tutto il nostro Paese.

Tra le più fresche buone notizie, che dobbiamo ricordare assolutamente, è il boom turistico registrato a Napoli sia nella prima domenica del mese, con l’apertura gratuita dei siti culturali statali, sia nei giorni di Pasqua e Pasquetta, con l’apertura della Reggia di Caserta a Pasquetta dopo 25 anni. Una notizia che ci fa ben sperare per il futuro della nostra città.

Il cuore grande di Napoli si è tradotto in due buone azioni: Poppella, il re dei fiocchi di neve, e la pizzeria Porzio si sono uniti in un gemellaggio per aiutare i più poveri, distribuendo fiocchi di neve e pizze ai senzatetto anche per sensibilizzare le persone al tema dei clochard; l’altra buona azione è stato il pranzo offerto in occasione di Pasqua ai senzatetto organizzato dal Teatro San Carlo.

Una studentessa che ha battuto ogni record è campana: Emiliana Cicatelli, di Salerno, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza, in quattro anni, a soli 22 anni con 110 e lode. Un vero orgoglio tutto campano di cui dobbiamo essere fieri.

Un parco per far giocare i bambini è nato a Caivano. Il Green Park, così è stato chiamato, con un campo polivalente per calcio, basket, pallavolo e una nuova area giochi, è stato realizzato grazie ai pneumatici fuori uso raccolti in tutta la Campania tra il 2013 e il 2014. Un campetto dove i bambini potranno giocare in libertà.

Non possiamo non menzionare tra le buone notizie di aprile la laurea ad honorem conferita a Totò che ha commosso tutti. Un riconoscimento dovuto ad un genio della comicità, una “creatura di un’altra dimensione” ma anche ad una persona di grande generosità e bontà d’animo.

È napoletana l’unica studentessa del Sud ad essere stata premiata dal principe Carlo tra i 7 migliori studenti d’Italia. Riconoscimento che ci rende ancora più fieri della nostra terra.

Altro orgoglio napoletano è il riconoscimento assegnato alla Marotta&Cafiero Editori di Scampia. Hanno vinto il Premio Natura 2017, il più importante premio dedicato all’ambiente; è una delle primissime aziende del Sud Italia e della Campania ad averlo vinto. Una grande soddisfazione per tutti noi.

È campano il medico eroe, anche se lui non si definisce tale, che ha salvato due bimbi durante l’attentato di Stoccolma. Un esempio di coraggio da ammirare e lodare.

La storia di un ragazzo che è nato in un quartiere difficile ma ha scelto una strada diversa è quella dello scugnizzo Mandragora. Nato a Ponticelli, Rolando ha intrapreso la carriera di calciatore e dai campetti di Scampia oggi si ritrova ad essere chiamato dall’allenatore della Nazionale per svolgere uno stage per giovani talenti. Una storia che può essere d’esempio per tutti quei ragazzi che vivono in zone difficili ma da cui ci si può tirare fuori.

Un clima di odio e razzismo si sta impossessando del nostro Paese per questo è bene raccontare una storia che può mitigare, in qualche modo, gli animi violenti. La bella notizia viene da Portici dove un immigrato, non si sa molto di lui, ha deciso di tenere pulite le strade in cambio di soli 50 centesimi, un’offerta volontaria ovviamente. Sembra che altri casi simili si stiano verificando in altre parti d’Italia e speriamo che possano placare le acute forme di razzismo che si stanno formando.

Potrebbe anche interessarti