Sarno, ragazzino tenta di salire su un tetto: “È la Blue Whale”

Salerno – Ieri sera a Sarno un ragazzino di 11 anni ha tentato di salire sul tetto del teatro cittadino, venendo salvato dall’intervento di alcuni amici. I media locali riportano che, successivamente, è stato scoperto che l’undicenne aveva sul corpo dei tagli riconducibili alla Blue Whale Challenge, il presunto “gioco” proveniente dalla Russia che come prova finale prevede il suicidio lanciandosi dal tetto di un edificio.

Le vittime designate di questa macabra sfida sarebbero ragazzi dai 9 ai 17 anni, ai quali verrebbe fatto il lavaggio del cervello attraverso 50 prove che culminano, appunto, nel suicidio. In Italia il caso è stato sollevato grazie a un servizio di Le Iene, dopo una segnalazione secondo la quale la morte di un adolescente a Livorno sarebbe dovuta proprio a Blue Whale.

Dei dubbi sono stati sollevati in merito, nonostante l’arresto e la confessione di uno dei folli ideatori delle prove. Nel frattempo il rischio di psicosi aumenta, anche nei genitori spaventati dalla situazione.

Potrebbe anche interessarti