Attentato a Manchester al concerto di Ariana Grande: 22 vittime, 59 feriti, morti anche bambini

Foto da Stefano Borioni (Twitter)

Attacco terroristico a Manchester, in Inghilterra, subito dopo la fine del concerto della popstar americana Ariana Grande: 22 i morti tra i quali molti bambini e 59 feriti, al momento. L’attentato ieri sera alle 22:30 ora locale nella zona della Manchester Arena, dove la cantante si stava esibendo: un boato ha scosso la struttura dove 21mila giovani e giovanissimi stavano partecipando allo show.

La deflagrazione è stata circoscritta alla zona del foyer, accanto alle biglietterie, vicinissimo agli spalti. Al momento la campagna elettorale è sospesa. “L’attacco è stato effettuato da un solo uomo che è morto nell’attentato”, dice la polizia inglese. Per ora nessuna rivendicazione ma è chiaro che si indaga sulla pista del terrorismo di matrice islamica.

Su Facebook per tutta la notte  e ancora ora è partito il Safety Check, la funzione per comunicare agli amici che si è usciti illesi dall’attentato. Si cercano migliaia di spettatori dispersi, il bilancio delle vittime è destinato a salire.

 

Potrebbe anche interessarti