Casavatore. Ballata dei Gigli annullata dopo 120 anni: cittadini sul piede di guerra

Casavatore – La Ballata dei Gigli di Casavatore, tradizione portata avanti ininterrottamente da 120 anni, non si terrà quest’anno. La decisione è stata presa dai Commissari Prefettizi che da due mesi amministrano il comune. La giunta della sindaca Lorenza Orefice era, infatti, stata sciolta per evidenti infiltrazioni mafiose e proprio la manifestazione dei Gigli era la parte più torbida e preoccupante dei bilanci, al punto da apparire, secondo quanto riporta il Mattino, interamente controllata dalla criminalità.

Ammanchi, donazioni poco chiare, inadempimenti e irregolarità hanno, quindi, convinto i commissari a cancellare la ballata tradizionale che si sarebbe dovuta tenere il 9 luglio, in concomitanza con le celebrazioni del Santo Patrono della città. Le manifestazioni prettamente liturgiche non subiranno alcun cambiamento.

Immediata è stata la reazione dei cittadini che si sono subito sollevati al grido di “Vergogna” contro la scelta dell’amministrazione. Fortunatamente, nel corteo di protesta per riottenere la ballata dei Gigli i reali partecipanti non sono stati sufficienti a preoccupare le autorità e la decisione è rimasta ferma. Un sacrificio necessario in nome della civiltà che, finalmente, riesce a frenare eventi creati ad uso e consumo della criminalità

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più