Cumana, inaugurato il nuovo treno: la flotta salirà a 35. Raddoppia la Circumflegrea

La Cumana cambia volto: presentato questa mattina il primo di 12 nuovi treni che collegheranno il centro storico di Napoli con l’area flegrea, passando per quartieri come Fuorigrotta, Soccavo, Pianura. “Erano 30 anni che non arrivava un treno nuovo sulla Cumana: verrà immesso in servizio entro metà giugno, sono in fase di completamento le prove di messa in servizio, una sorta di immatricolazione. Il secondo treno verrà immesso in servizio entro Luglio. Il terzo entro Settembre. Il quarto entro Dicembre. Tutti e 12 entro l’estate 2018”, dice il presidente dell’Eav Umberto De Gregorio.

A questi 12 treni completamente nuovi si aggiungono altri 13 treni revampizzati: 7 sono già in servizio, gli altri 6 saranno immessi in servizio entro la fine del 2017. Pertanto entro l’estate del 2018 la Cumana avrà una flotta di 25 treni nuovi o revampizzati, quindi ogni giorno materialmente sui binari almeno 18 treni.

“Oltre ai treni abbiamo investimenti programmati per il rinnovo dell’armamento per 8,5 milioni e 20 milioni per la sicurezza. Inoltre sono previsti i lavori per il raddoppio del binario della Circumflegrea. In gran parte finanziati , in parte saranno finanziati a breve con il patto per la Campania. Oltre ai treni ed ai binari, servono poi gli uomini. Stiamo preparando un piano triennale di assunzioni che presenteremo al socio Regione. Stiamo pensando ad un treno sul tipo “Campania express” per la Cumana : “Cuma express” , che lanceremo nel 2018, metterà in collegamento le principali località turistiche ed archeologiche dei Campi Flegrei”.

De Gregorio ringrazia “i lavoratori di Eav, in particolare a quegli esposti in prima linea, macchinisti, capotreni, controllori, bigliettai. In una stagione di grave crisi del servizio sono loro che ne pagano le conseguenze rispetto agli utenti, talvolta subiscono aggressione, non solo verbali”.

Potrebbe anche interessarti