Castel Volturno, tappezzata la città con manifesti juventini: bruciati il giorno dopo

Manifesti pro Juventus a Castel Volturno, la casa che ospita gli allenamenti quotidiani del Napoli. Un caso singolare quello accaduto nella città casertana. Il primo cittadino, Dimitri Russo, tifoso sfegatato della Juventus, ha condiviso le foto dei manifesti bianconeri affissi in città, a seguito della conquista del sesto scudetto consecutivo e dell’imminente finale di Champions League.

La condivisione su Facebook, evidentemente, non è piaciuta per niente ad alcuni residenti in città (molto probabilmente tifosi del Napoli). Nella notte, questi cartelloni sono stati dati alle fiamme. A seguito di questo atto vandalico è arrivata la risposta del sindaco, che ha definito i protagonisti di questo gesto “ipocriti e imbecilli quelli che criticano la scelta di appoggiare un manifesto con cui i tifosi juventini di Castelvolturno in modo pacifico e legale palesano la propria gioia“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più