Costumi da star: in mostra a Napoli gli abiti di Claudia Cardinale, Loren e Kirsten Dunst

Una mostra per celebrare il cinema italiano e internazionale, ma soprattutto per rendere omaggio al genio della sartoria Tirelli di Napoli che, con 15 premi Oscar e 24 nomination, sono considerati maestri nella creazioni di costumi per il cinema e abiti da star. Appuntamento domani 6 giugno al Museo Villa Pignatelli e fino al 10 luglio, nell’ambito del Napoli Teatro Festival Italia con “Costumi da Star”, rassegna pensata per festeggiare gli oltre 50 anni di attività della sartoria, fondata da Umberto Tirelli nel 1964.

In vetrina il leggendario abito bianco da ballo indossato da Claudia Cardinale (Angelica) ne Il Gattopardo di Visconti, i tailleur che Sofia Loren sfoggiò ne La Voce Umana, i costumi di Michelle Pfeiffer e Winona Ryder per L’età dell’Innocenza di Martin Scorsese.

In mostra anche il vestito di Monica Bellucci nel film Io e Napoleone e gli abiti regali che Kirsten Dunst indossò in Maria Antoinette di Sofia Coppola.

“La Tirelli Costumi realizza costumi cinematografici e teatrali secondo la tradizione dell’alta sartoria artigianale. Conta una collezione di 15mila capi autentici dal 1750 al 1980 ai quali si ispira per dare vita ai bozzetti e alle idee di ogni costumista. L’esperienza maturata da oltre 50 anni permette di soddisfare le esigenze di ogni produzione, grande o piccola che sia”.

Potrebbe anche interessarti