Torre del Greco, botti sotto casa di juventini dopo Juve-Real: due giovani nei guai

Due 30enni di Torre del Greco sono stati denunciati per aver esploso dei botti sotto casa di amici juventini, al termine della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid.

Il fatto è avvenuto in zona Cappella Vecchia, rione alto della città. La polizia li aveva già colti in flagrante, trovandosi a passare in zona, ma i due erano riusciti a fuggire.

Grazie all’ausilio della videosorveglianza, però, la polizia, guidata dal dirigente Davide Della Cioppa, è riuscita a scovarli, denunciandoli con l’accusa di porto e detenzione di materiale esplodente.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più