Agenzia delle Entrate all’attacco: in arrivo 9mila lettere in Campania

Centomila lettere in arrivo per altrettanti cittadini che, secondo i dati in possesso del Fisco, non hanno dichiarato, nel 2014, dei redditi percepiti l’anno precedente. Secondo i dati riportati dal Mattino 9mila di queste comunicazioni sono dirette ai cittadini campani. Nello specifico, 4500 nella provincia di Napoli, 1951 nella provincia di Salerno, 1541 nelle provincia di Caserta, 600 ad Avellino e 400 a Salerno.

L’Agenzia delle Entrate ricorda che non si tratta di avvisi di accertamento, ma di semplici comunicazioni, che viaggiano via posta ordinaria o via pec, con cui l’Agenzia informa che, dall’incrocio delle informazioni presenti nelle proprie banche dati, risultano delle somme non dichiarate, in tutto o in parte.

I destinatari delle lettere, tra cui per la prima volta figurano anche titolari di reddito di lavoro autonomo, potranno quindi giustificare l’anomalia o presentare una dichiarazione integrativa e mettersi in regola beneficiando delle sanzioni ridotte previste dal ravvedimento operoso. Non c’è da spaventarsi, quindi, ammesso che non si abbia qualcosa da nascondere.

Potrebbe anche interessarti