Portici. 200 pasti mensili alle famiglia in difficoltà: il Comune riparte dalla solidarietà

Portici. Solidarietà e beneficenza attraverso le politiche pubbliche sociali. Stavolta i benefattori sono istituzionali: a Portici, popoloso comune della provincia napoletana, con l’utilizzo di un autocarro della Squadra Tecnica del Comune sarà garantita la distribuzione mensile delle derrate alimentari a favore di quasi 200 famiglie in stato di indigenza e bisogno.


Il progetto di volontariato è garantito grazie all’intesa tra il Comune di Portici, il Banco Alimentare di Salerno, il Collegamento Campano Contro le Camorre “G.Franciosi” – un’associazione che ha lo scopo di contribuire a creare una comunità libera dalle mafie, con particolare attenzione realtà giovanile minorile – e il Presidio Libera Portici.


“Un ringraziamento doveroso e non formale, per la sensibilità e l’abnegazione, va al Commissario straordinario del Comune di Portici Roberto Esposito, ai funzionari e dipendenti, Emilio Gaglione, Giuseppe Altieri e Ciro Mignola, nonché al neo eletto consigliere comunale Antonio Bibiano che si è attivamente interessato alla positiva soluzione – dice il neo sindaco Vincenzo CuomoPortici riparte anche dalla solidarietà e dalle politiche sociali”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più