Pimonte: in 11 stuprarono una 15enne, ora sono liberi. Lei scappa in Germania

PimonteFu stuprata da 11 ragazzi, compreso il suo fidanzato, quasi un anno fa, ora la ragazza ha deciso di lasciare il suo paese per tornare in Germania con la sua famiglia.

Vivere accanto a chi le ha distrutto la vita era troppo per lei e così ha deciso di lasciare Pimonte: a rendere nota la notizia, il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Campania, Cesare Romano che denuncia “l’insensibilità istituzionale dimostrata da chi aveva assunto impegno di interessare gli organi giudiziari sull’epilogo della vicenda e di voler recuperare un più attento protagonismo nell’accompagnare, almeno in questa ultima fase, la minore e la sua famiglia”.

I ragazzini, infatti, nonostante la terribile violenza che hanno commesso, sono a piede libero. Continua il Garante: “Sono costretto a constatare, purtroppo, che non si è fatto abbastanza per assicurare protezione alla giovane: i continui schermi e l’esclusione sociale che la ragazza ha dovuto subire hanno aggravato il suo disagio psicologico al punto che la famiglia ha deciso di abbandonare il paese di Pimonte e trasferirsi nuovamente in Germania dove, forse, la minore e la sua famiglia potranno riacquistare la tranquillità di cui ha bisogno”.

“Oggi, quindi, chi ha avuto il coraggio di denunciare, è costretto ad abbandonare la comunità dove era rientrato con entusiasmo e dopo tanti sacrifici, mentre gli autori dei fatti denunciati, che sono stati messi alla prova nello stesso comune, continueranno a scorrazzare indisturbati.
Questo il modello per i nostri giovani? Questa la giustizia? Questa la protezione?”, si domanda il Garante per l’Infanzia.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più