Vesuvio, nuovo incendio alle pendici: “La gente non ha dormito per la puzza”

Ancora un incendio sulle pinete del Vesuvio dopo il maxi rogo di ieri pomeriggio. Dalle 10.30 di questa mattina sono tornati in azione i canadair e gli elicotteri della Forestale per domare le fiamme che si stanno sviluppando in zona Ercolano, alle pendici del vulcano.

A nulla è servito il duro sfogo del sindaco, Ciro Buonajuto, che aveva definito i responsabili delle fiamme come “criminali e farabutti”.  Anche don Marco Ricci di Ercolano aveva protestato, ma stamattina la situazione è ancora critica: “Un sacco di gente mi dice che non ha dormito per i fumi e la puzza – ha scritto su Facebook – entro in chiesa subito avverto un odore acre e stamattina si ricomincia con i roghi. Questo è allarmismo? È una notizia tossica? O è una triste realtà?”

Difficili le operazioni di spegnimento di questo nuovo rogo viste le alte temperature di queste ore e la vastità dell’area colpita dal fuoco che, in parte, corrisponde a quella di ieri pomeriggio.

Potrebbe anche interessarti