Omicidio Mariarca Mennella: l’ex marito ha letto i suoi messaggi e l’ha uccisa

Emergono degli inquietanti retroscena sul delitto della giovane mamma, Maria Archetta Mennella: il suo ex marito avrebbe letto dei suoi messaggi, rubandole il cellulare, che avrebbero scatenato il suo istinto omicida.

Secondo quanto riporta Veneziatoday.it, Antonio Ascione, ex marito della giovane donna di 38 anni, avrebbe violato la privacy della sua ex moglie, leggendo alcuni messaggi sul cellulare. Probabilmente proprio quei messaggi avrebbero fatto covare una tale rabbia nell’uomo fino a portarlo ad uccidere Maria.

Eppure sembra che quei messaggi fossero innocui, rivelavano soltanto la voglia di rifarsi una vita della donna mentre il marito non si rassegnava alla fine della loro relazione. I litigi tra i due andavano avanti da tempo, ma forse la situazione è degenerata tra sabato e domenica.

Nella notte, infatti, l’uomo aveva chiamato la donna per chiedere aiuto per tornare a casa, avendo perso l’ultimo pullmann, ma non aveva risposto alla chiamata, forse perchè era uscita con le amiche. Questo episodio, sommato alla scoperta che la 38enne si sentiva ormai libera di frequentare altre persone, avrebbero portato l’uomo a uccidere Maria con un coltello da cucina.

La famiglia di Maria adesso chiede giustizia denunciando che Antonio aveva già minacciato la giovane mamma più volte senza però denunciare gli episodi alle forze dell’ordine.

Potrebbe anche interessarti