Choc su Facebook: una pagina contro Napoli e i bimbi malati di tumore

“Napoletani popolo indegno e incivile”. E’ questo il nome della pagina Facebook che da giorni sta facendo indignare gli utenti del social network: una comunity, come la definiscono gli admin, nata con l’unico obiettivo di gettare fango su Napoli e i napoletani. Ma spulciando tra i post, oltre al classico “napolecane”, “bestie” e al “piagnisteo napoletano”, spuntano messaggio davvero oltraggiosi, irrispettosi, offensivi e brutali nei quali si denigrano le piccole vittime della Terra dei Fuochi.

E’ il caso del post nel quale, tra i prodotti tipici di Napoli, oltre a pizza, mare e Maradona ci sono anche i tumori. “Povere scimmie.
Prima vendete la vostra terra alla camorra e poi fate le manifestazioni. Vergognatevi e crepate in silenzio”. E ancora il messaggio dove gli admin scrivono: “Vuoi far crepare qualcuno di tua conoscenza? Regalagli una vacanza in Campania”. Nonostante le segnalazioni degli utenti a Facebook, la pagina resta on line, tristemente visibile a tutti.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più