Inferno sul Vesuvio, arrestato il primo criminale: ecco chi è

Vesuvio da Napoli

Arrestato il primo criminale responsabile degli incendi sul Vesuvio: si tratta di O.L., 24 anni, di Torre del Greco, finito in manette con l’accusa di incendio boschivo. Ad arrestarlo sono stati i carabinieri della Compagnia di Torre del Greco, guidati dal capitano Emanuele Corda: i militari, grazie a un sofisticato lavoro di intercettazioni, pedinamenti e testimonianze, lo hanno incastrato.

Questa notte al 24enne è stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, su disposizione dal Gip di Torre Annunziata e richiesta della Procura di Torre Annunziata.

 O.L. ha già qualche precedente penale e risiede proprio in una delle pinete andate in fumo: secondo l’accusa, è stato lui a innescare il rogo del 14 luglio scorso a Torre del Greco. Un incendio drammatico, vastissimo, tragico che ha distrutto 10mila metri quadrati di Parco.  Il giovane ha utilizzato un semplice accendino.

Potrebbe anche interessarti