Omicidio di Vincenzo. Fermato un secondo uomo: avrebbe aiutato Guarente

Secondo quanto riporta il Mattino, il pubblico ministero della Procura di Napoli nord ad Aversa ha emesso un provvedimento di fermo nei confronti di un 51enne. L’uomo, un pregiudicato di Ponticelli, è stato fermato con l’accusa di essere stato complice di Ciro Guarente per l’omicidio di Vincenzo Ruggiero, 25enne ucciso e fatto a pezzi.

Fra i capi d’accusa dell’uomo, anche detenzione, porto e cessione abusiva di armi. Nel corso degli interrogatori, il reo confesso Ciro Guarente avrebbe fatto il nome del suo presunto complice durante un serrato interrogatorio nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Il provvedimento è comunque stato eseguito dopo attente indagini sul sospettato, coordinate dalla procura di Napoli nord.

Potrebbe anche interessarti