Video. Lungomare di Napoli ostaggio degli abusivi sui marciapiedi e spiagge

Abusivi sul lungomare“La mancanza di controlli efficaci per prevenire il fenomeno dell’abusivismo commerciale sul Lungomare più bello del mondo, quello partenopeo, sta vanificando gli sforzi che l’amministrazione comunale ha fatto in questi anni per offrire a napoletani e turisti una passeggiata suggestiva e piacevole a costo zero, oltre a ledere l’immagine di una città che ha scelto di competere con le altre capitali europee sul piano turistico e dell’accoglienza”. Lo denunciano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Borrelli e del capogruppo del Sole che Ride alla I Municipalità Benedetta Sciannimanica.

Le immagini registrate da alcuni volontari dei Verdi, dove una pattuglia della Polizia Municipale passa all’altezza di Rotonda Diaz senza intervenire nei confronti di decine di venditori abusivi di ogni genere di roba, contraffatta o di provenienza dubbia – proseguono Borrelli e Sciannimanica – raffigurano esattamente ciò che accade ogni sera sul Lungomare in questo periodo estivo dove migliaia di persone sono costrette a fare la gimkana tra le bancarelle abusive nell’indifferenza di chi dovrebbe far rispettare le regole offrendo l’immagine di una città senza regole e poco attenta al decoro urbano. Per non parlare dell’invasione la mattina di abusivi che fittano sulle spiagge libere della Rotonda Diaz (Mappatella beach) e Colonna Spezzata ombrelloni e sedie a sdraio. Alcuni di questi personaggi sono parcheggiatori abusivi che si sono riciclati in estate in questo nuovo bussiness“.

abusivi rotonda diaz

Ho segnalato l’increscioso episodio al comandante Ciro Esposito – conclude Borrelli – auspicando che simili comportamenti non vengano ripetuti nell’interesse della città e dell’affermazione del principio di legalità nelle nostre strade”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più