Tragedia nel mare di Capo Miseno: è morto annegato un uomo di 47 anni

capomiseno

Ha perso la vita un uomo di 47 anni che lavorava come ormeggiatore. La tragedia è avvenuta ieri, 17 agosto, nelle acque di Capo Miseno. Michele Palma Esposito – questo, il nome della vittima – aveva il compito di far ormeggiare le imbarcazioni sui pontili galleggianti. Ancora da accertare le cause che hanno portato alla morte.

L’ipotesi più accreditata è che abbia avuto un malore, che ne ha provocato la morte o l’annegamento. Inutili i primi soccorsi da parte dei colleghi di Michele. Sul posto anche i sanitari del 118, che hanno inutilmente tentato di rianimarlo. Il corpo dell’ormeggiatore è stato trasportato al II Policlinico di Napoli e verrà sottoposto ad autopsia.

Potrebbe anche interessarti