Napoli, coppia di ladri ruba reperti archeologici per arredare casa: fermati

Sono stati fermati due ladri che rubavano reperti archeologici per arredare il salotto di casa. Si tratta di un 23enne di Casoria e di un 35enne di Pozzuoli. I due si sono recati al Parco Sommerso di Gaiola, a Posillipo, dove si trovano i resti dell’antico porto romano. Il più giovane del duo, come si evince dal video diffuso dai Carabinieri, prelevava i reperti a colpi di pagaia.

Il 23enne è riuscito anche a rubare un’anfora vinaria romana, risalente all’età imperiale, rinvenuta a seguito della perquisizione condotta dalle forze dell’ordine nella sua abitazione. Sono stati rinvenuti diversi reperti anche nella casa del pescatore flegreo: capitelli, anfore romane, un frammento di cornice in marmo e la mano di una statua romana in marmo.

La coppia di ladri è stata denunciata per furto aggravato, danneggiamento, ricettazione e impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato. L’area dello scavo fraudolento è stata sottoposta a sequestro.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più