Miriana Trevisan: “Io, molestata da Tornatore”. Il regista si difende così

Un colpo ad effetto degno dei suoi grandi film. Dopo l’ammissione di aver avuto avance poco serie da parte di persone del mondo dello spettacolo, la showgirl napoletana, Miriana Trevisan, decide di fare nomi e cognomi e accusa Giuseppe Tornatore di averla molestata quando lei aveva solo 20 anni, durante un incontro per un’importante sceneggiatura. Immediata la risposta del noto regista, che smentisce l’accaduto.

A scatenare il botta e risposta a distanza tra Miriana Trevisan e Giuseppe Tornatore un’intervista esclusiva rilasciata a Vanity Fair, nella quale l’attrice muove accuse pesantissime nei confronti di uno dei più apprezzati registi italiani: “Vent’anni fa andai negli uffici di Giuseppe Tornatore. Era un appuntamento che mi aveva organizzato il mio agente. Non era un provino, ma un primo incontro in vista di un film in lavorazione, ‘La leggenda del pianista sull’Oceano’. C’era una segretaria che mi accolse ma poi se ne andò. Rimanemmo soli. Dopo qualche tranquilla chiacchiera sul film, quando ci stavamo salutando, il regista mi chiese di uscire con lui quella sera per andare a mangiare una pizza. Io risposi che avevo già un impegno, lo ringraziai e mi alzai per andarmene“.

Ciò evidentemente non bastò a Tornatore per farlo desistere, infatti Trevisan continua il suo racconto così: “Lui mi segui fino alla porta, mi appoggiò al muro e cominciò a baciarmi collo e orecchie, le mani sul seno, in modo abbastanza aggressivo. Riuscii a sfilarmi e scappai via“.

Accuse subito rigettate al mittente da parte dello stesso regista: “Sono lusingato che una giovane donna si ricordi di me dopo tanti anni. Io rammento solo un incontro cordiale, pertanto respingo le insinuazioni mosse nei miei confronti riservandomi di agire nelle competenti sedi a tutela della mia onorabilità“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più