Omicidio Genny Cesarano, il killer si pente e rivela i nomi di chi partecipò alla stesa

Foto: Fondazione San Gennaro

Era la notte del 12 settembre del 2015 quando Genny Cesarano rimase ucciso durante una stesa di camorra in piazza Sanità. Fu l’ennesima vittima innocente della criminalità organizzata. Mariano Torre, uno dei killer che uccise il 17enne, si è pentito davanti al Tribunale del Riesame, ed ha confessato i nomi di coloro che quella notte parteciparono alla stesa.

Le persone che avete arrestato per l’omicidio del 17enne Genny Cesarano sono tutte realmente coinvolte nell’omicidio“. Ma, spiega Torre, “ce ne sono altri altri che non sono finiti sotto accusa, conosco il loro nome e il ruolo degli altri personaggi che entrarono in azione“.

Quel commando, secondo Torre e la ricostruzione della Procura, era dunque costituito dalle stesse persone che attendono la sentenza e cioè Luigi Cutarelli, Ciro Perfetto, lo stesso Mariano Torre, Antonio Buono ed il boss pentito Carlo Lo Russo.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più