Video di Rosa, dubbi del padre su un particolare: “È possibile che una figlia…”

Dopo sette mesi di assoluto silenzio, Rosa Di Domenico, la ragazzina di 15 anni scomparsa e forse rapita da Alì Qasib, 28enne di origine pakistana, nei giorni scorsi ha presumibilmente registrato un video con uno smartphone inviandolo poi alla famiglia.

Il video è stato inviato da un numero sconosciuto e non è più rintracciabile. Il video rappresenta la prova certa che la ragazza è ancora viva. Ma il contenuto del video non convince il padre, Luigi di Domenico: “Possibile che una figlia, che non si fa viva da mesi, si presenta nel filmato dicendo: Oggi è il 4 novembre, sono Rosa Di Domenico e sto bene! e nemmeno un saluto ai suoi genitori? E poi quel trucco così sguaiato, proprio lei che su questo aspetto ci teneva moltissimo“. Queste le dichiarazioni riportate da Il Mattino che ricalcano, tuttavia, il pensiero già emerso durante la trasmissione Chi l’ha visto?.

Il padre pronuncia parole disperate “Il video, che pure dimostra che Rosa è ancora viva non ci convince. Perché non ci saluta, perché quel trucco sbavato?“.

Nel video la ragazza dice “Mi tratta sempre bene. Non mi manca nulla: ho i trucchi, le piastre per i capelli, gli orecchini. Ho anche due conigli, che lui mi ha portato per non farmi sentire sola“, ma è proprio questa frase che ha messo in allarme Luigi. Il padre infatti afferma che la figlia non ha mai amato i conigli da compagnia, ma ama i cani, inoltre si sofferma sulla fraseper non farmi sentire sola” temendo che Rosa possa essere prigioniera o trattenuta in un luogo chiuso contro la sua volontà.

Potrebbe anche interessarti