Tutti vogliono la Campania: Matteo Renzi si candida anche qui

 

Matteo Renzi durante la trasmissione Otto e Mezzo andata in onda ieri sera ha confermato la sua candidatura in Campania in aggiunta a quelle della Lombardia e Firenze. L’ex premier potrebbe così trovarsi a fronteggiare con Antonio Bassolino e Matteo Salvini che in passato aveva dichiarato di volersi candidare ovunque ci sia Matteo Renzi.

La Campania quindi sembra rappresentare un terreno di scontro per i maggiori rappresentanti della politica. L’aggiunta di Renzi potrebbe però ribaltare i sondaggi. Renzi si esprime così su svariati temi partendo da Pompei che considera un “Esempio di quanto fatto dal governo” andando contro i grillini. Annuncia che ci saranno tante candidature preziose collocate in più posizioni e che comprenderanno anche la Boschi e Claudio de Vincenti.

Ad oggi è stata rinviata la riunione con i segretari regionali tra cui Assunta Tartaglione. Nelle prossime ore infatti il segretario Nazionale cercherà di ottenere il parere positivo di Paolo Siani, ma continua a cercare candidati civili. Sembra infatti promettere bene Francesco Marone docente alla Suor Orsola Benincasa.

Intanto Roberto Fico come rende noto il corriere.it torna in parlamento: “Il movimento è la somma non matematica dei valori di chi partecipa. Quindi il movimento cambia e si evolve secondo l’ingrediente che ogni persona ci mette dentro. Non partecipare significa rinunciare al proprio ingrediente. La partecipazione avviene fuori e dentro le istituzioni ed hanno uguale importanza. Mi candido con Napoli nel cuore” lasciando intendere che i 5 Stelle non arretrano e sembra anche che sia stata messa da parte anche la voce di una sua eventuale candidatura a sindaco di Napoli, questione che potrebbe tranquillamente riaprirsi nel caso fallisca la legislatura.

Il Movimento 5 Stelle sta cercando le migliori teste anche in provincia di Salerno” dichiara Angelo Tofalo, un altro parlamentare grillino “Siamo in un momento importante della campagna perché stiamo per selezionare i collegi plurinominali con le parlamentarie e ci stiamo preparando a individuare i candidati degli uninominali. È molto importante perché questa è una legge elettorale che praticamente crea due campagne elettorali”.

Continua dicendo: “È piacevole constatare che stiamo avendo un sacco di disponibilità sui territori da parte di persone del mondo universitario, del mondo industriale, delle imprese, del mondo delle associazioni, giovani laureati, medici, professionisti, persone che sul territorio hanno condotto delle battaglie importanti per l’ambiente, per la sanità, per la salute. Tutte queste persone ci onorano con la loro disponibilità e si giocheranno la loro partita nel collegio uninominale e sarà anche grazie a loro che vinceremo le elezioni politiche e andremo al governo. Le persone oneste, le migliori energie del Paese, quelli che hanno tanto da dare e che hanno già dato tanto all’Italia si facciano avanti, ora è il momento, in tutta la penisola come in tutta la provincia di Salerno”.

In tempi caldi come questi, ogni esponente dice la sua e tenta in tutti i modi di reclutare consensi positivi in vista di elezioni parlamentari.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più