Rosa Di Domenico, la madre: “Ci hanno detto di rassegnarci. E’ vergognoso!”

Non trovano pace i genitori di Rosa Di Domenico, la ragazzina scomparsa da Sant’Antimo lo scorso maggio, probabilmente portata via dal pakistano Alì Qasib.

Il mese scorso, in un videomessaggio, la 15enne assicurava di stare bene e di ritirare la denuncia contro Qasib. I suoi genitori, però, non credono alla spontaneità del filmato, e hanno continuato a premere per le ricerche.

Ieri, a Chi l’ha Visto, la madre della ragazza è apparsa arrabbiata e sfiduciata: “Mi vergogno di essere italiana, mi vergogno di essere in questo paese dove nessuna Procura è riuscita a dare una risposta alla scomparsa di mia figlia.  E’ impensabile che una ragazzina sia stata sequestrata da un pakistano e nessuno faccia nulla per riportarla a casa. Chi è di dovere, fate qualcosa e se non se siete capaci, cambiate mestiere. Nostra figlia è scomparsa da sette mesi e ci hanno detto di rassegnarci! Ministri fate qualcosa! E’ vergognoso!”. 

Potrebbe anche interessarti