Galleria Borbonica, nella “Via delle Memorie” aperta una nuova area visitabile

La Galleria Borbonica,  il vanto dell’ingegneria civile borbonica ha percorsi che raccontano la storia, passando dal rinascimento alle guerre mondiali. L’ultimo dei percorsi è chiamato  “La Via delle memorie”, ha compiuto da poco 2 anni e proprio in questa occasione apre una nuova straordinaria sezione.
Durante la campagna di scavo sotto il ricovero civile di Palazzo Serra di Cassano, infatti, è stata ritrovata un’area con alcuni segni molto chiari della presenza delle milizie fasciste: per ben tre volte era incisa la parola “RISERVATO”, c’erano dei cardini di una grande porta blindata, dei fili di un impianto telefonico e dei numeri vicino al muro con delle iniziali (M.C.A. milizia contro aerea e UNPA- unione nazionale antiaerea).
Dalle ricerche storiche e dalla testimonianza della signora Anna Isticato, nata nel 1929 ed attualmente residente a Palazzo Serra di Cassano, che da bambina scendeva a rifugiarsi nel grande cavità del palazzo durante gli allarmi-bombe, è stato possibile stabilire che questa area era riservata alla Milizia fascista ed i telefoni servivano per gestire le operazioni di ricovero dei fascisti.
Oggi, dopo 2 anni dall’apertura, quest’area è finalmente visitabile.
Giorni di visita: venerdì, sabato, domenica e festivi
inizio visite ore: 11.00 – 16.00
ingressoVia Monte di Dio, 14 – (Palazzo Serra di Cassano) Napoli
Costo € 10/adulto; Gratis fino 10 anni; Ridotto € 5 fino a 13 anni
Prenotazione non richiesta
Apertura in altri giorni: su prenotazione
Ogni prima domenica del mese solo per la visita delle ore 11 costo € 5 (su prenotazione).
Info e prenotazioni: tel. 081.7645808 – cel 366.2484151 – mail@galleriaborbonica.com

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più