Novità sul raid in gioielleria: il rapinatore ucciso non ha mai sparato

Raffaele Ottaiano, il giovane rapinatore ucciso a Frattamaggiore lo scorso 10 febbraio durante una rapina in una gioielleria, non avrebbe mai sparato.

E’ questa l’ultima novità che emerge dall’attività investigativa degli inquirenti della Procura di Napoli Nord. Il giovane gioielliere, Luigi Corcione, è indagato con l’ipotesi di accusa di omicidio colposo per eccesso di legittima difesa.

La sua posizione potrebbe aggravarsi con questa novità. In un’intervista rivelò di avere reagito dopo aver visto il bandito puntargli la pistola contro e di non aver mai sparato contro un uomo prima. Il suo legale, l’avvocato Luigi Ferrante, riferì che la reazione del suo cliente era stata causata dalla situazione di pericolo imminente e concreto davanti alla quale il gioielliere si è trovato.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più