Freddo e neve: 10 consigli per proteggere i nostri animali

Il freddo, come annunciato nelle scorse ore, si è abbattuto su tutta l’Italia e anche Napoli ha dovuto fare i conti con la neve. Tanti i consigli che medici ed esperti dànno, per difendersi, a chi non è abituato a certe temperature, a chi è affetto da determinate patologie o a soggetti a rischio come anziani e bambini. E gli animali? Come li possiamo difendere dall’improvvisa rigidità delle temperature? A tale domanda risponde con un decalogo di consigli la Lega Nazionale per la Difesa del Cane. Vediamoli insieme.

Una corretta alimentazione è alla base di tutto e può veramente fare la differenza. Con le temperature più basse, ovviamente, gli animali bruciano più calorie quindi è necessaria, soprattutto per i gatti, una dieta più ricca di nutrienti per consentire loro non solo di non perdere peso, ma anche di riscaldarsi “autonomamente”.

Un riparo idoneo per tutti gli animali che vivono all’aperto. Sono preferibili luoghi asciutti e senza correnti. La cuccia va collocata, inoltre, a qualche centrimetro da terra con l’entrata rivolta non controvento. Il pavimento può essere ricoperto con una coperta di lana o con vecchi maglioni. Ogni materiale va cambiato sempre dopo che ha piovuto.Se le temperature sono altamente rigide si possono utilizzare dei prodotti ecologici come le schiume a base di ricino, per colbentare la cuccia.

Spazzolare il cane con regolarità stimola la circolazione del sangue e il rinnovo del sottopelo, utile per una maggiore protezione. Ovviamente, se gli animali si bagnano bisogna asciugarli bene, soprattutto le zampe e tra le dita. Con il freddo non è consigliabile fare spesso il bagno al cane perchè, con il lavaggio, rischia di perdere gli oli protettivi della cute.

Nelle lunghe notti invernali i cani anziani e a pelo corto vanno maggiormente protetti. Non dovrebbero essere lasciati all’aperto.

L’acqua delle ciotole può congelarsi, Pertanto, è consigliato cambiarla spesso ed usare recipienti di plastica, perchè il metallo conduce il freddo più rapidamente.

Mai lasciare un cane incustodito in auto, non solo d’estate, ma anche in inverno. L’auto potrebbe diventare un “frigorifero” causando l’ipotermia o il congelamento dell’animale. Ad ogni modo è consigliabile tenere sempre una coperta in macchina per tenerlo sempre al caldo.

Non custodire gli animali nel garage. Se è proprio necessario mettiamoli lontani da quelle sostanze che potrebbero essere dannose se non velenose. Inoltre, non bisogna tenerlo in garage quando la macchina viene messa in moto perchè il monossido dell’auto potrebbe essere fatale.

Non lasciare incustoditi apparecchi elettrici in funzione come stufe, scaldini, ecc. Gli animali rischiano di masticare i cavi e restare fulminati.

Se il cane si ritrova a contatto con la neve bisogna fare molta attenzione. Questo rischia di perdere l’odore e quindi l’orientamento, smarrendosi facilmente.

Infine, attenzione agli animali che per ripararsi dal freddo si rifugiano sotto le macchine. Controllare sempre prima di salire in macchina è cosa buona e giusta.

Potrebbe anche interessarti